Fisioterapia Osteopatia Roma Eur Torrino

Apertura : dal Lunedì a Venerdì - 9:00 - 20:00
  Telefono : 06 83978375

Mal di testa da cervicale: come riconoscerlo

Mal di testa da cervicale: come riconoscerlo

Il mal di testa da cervicale è un disturbo correlato alla zona cervicale superiore, ovvero alle prime tre vertebre del collo. Vi sarà sicuramente capitato di svegliarvi con un dolore al collo da rendere difficile la torsione della testa dal lato dolorante. In termini medici questo disturbo si chiama cervicalgia, che può provocare un forte mal di testa e alla sua origine possono esserci diverse cause.

Le cause

La cervicalgia interessa prima di tutto la zona del collo e si manifesta con un dolore alla nuca che può essere causata da vari fattori quali traumi, strappi o contratture, ma anche da una scorretta postura assunta durante il lavoro, quando si trascorrono tante ore al computer, o anche durante il sonno e alla guida, e da stress psico-fisico. Ci sono, poi, alcune malattie al quale si associa il mal di testa da cervicale e sono: le artrosi, le artriti e le ernie del disco.

I sintomi del mal di testa da cervicale

La cervicalgia si manifesta nella zona del collo, rendendola rigida e in tensione, limitando i movimenti del collo e della testa. Provoca anche dolore che può essere costante e prolungato nel tempo. Il mal di testa da cervicale si percepisce principalmente nella zona occipitale e fronto-temporale, ai lati del cranio ma può irradiarsi fino alla fronte. L’intensità di questo genere di mal di testa non è molto forte, il dolore può essere avvertito come pulsante, opprimente o persistente e aumenta con i movimenti del collo oppure se il soggetto interessato assume delle posizioni non corrette. La cefalea si avverte generalmente la mattina per poi intensificarsi nell’arco della giornata. Nei casi più gravi, l’irrigidimento del collo può arrivare fino alle braccia provocando intorpidimento delle mani e può causare anche vertigini, sensazione di nausea e perfino disturbi alla vista e all’udito.

I fattori di rischio

Alcune cattive abitudini possono incrementare le probabilità di contrarre una cervicalgia, prima fra quali mantenere una postura forzata per troppo tempo. Mantenendo il collo contratto, infatti, si rischia di intercorrere in infiammazioni di muscoli, stress alle strutture nervose e vertebrali. Anche l’attività fisica può causare dolore nella zona cervicale soprattutto se si va a sollecitare una muscolatura precedentemente contratta. Altro fattore di rischio riguarda l’immobilità prolungata del riposo notturno, ossia quando il collo resta troppo a lungo rigido e contratto e ci si risveglia con cefalea in quanto non c’è stato il movimento della zona cervicale.

Terapia per il mal di testa da cervicale

Una volta diagnosticato tramite esame clinico, radiografia, TAC, risonanza magnetica o elettromiografica che la cefalea è di origine cervicale, il tipo di terapia varia a seconda del paziente. Il trattamento più immediato ed efficace è sicuramente quello fisioterapico. Al centro Ds Cares, a fronte di un’analisi accurata dell’anamnesi del paziente, nella maggior parte dei casi ci concentriamo sulla correzione di problemi posturali e, quando i sintomi cominciano ad attenuarsi, ripristiniamo la funzionalità della parte affetta dal disturbo. Ci avvaliamo di terapie manuali al fine di allungare i muscoli contratti e recuperare la forza muscolare e per favorire il ripristino della funzionalità utilizziamo anche le nostre terapie strumentali quali tecarterapia e laser.

Contattaci per avere qualsiasi informazione sulle nostre Terapie

    Lascia un commento

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *